Just trying to stay strong

Your awesome Tagline

3.803 note

Perchè nessuno se ne accorge? Voglio dire, passiamo nove mesi a scuola, cinque giorni a settimana, per cinque ore. Ci guardate in faccia, ci chiedete come va, ci interrogate e ci stressate. Per quanto alcuni professori ci capiscano, nessuno guarda mai oltre alla facciata. Stiamo morendo dentro, cari professori. Moriamo dentro perchè viviamo in una società dove le cosce che non si toccano importano più dell’opinione di una persona. Viviamo in una città dove se non sei vestito firmato e hai interessi diversi dall’andare in discoteca, sei un poveretto. Vorrei tanto che, per una volta, apriste gli occhi: guardate in prima fila, vedrete una ragazza che per colpa delle malelingue ha rischiato seriamente di diventare anoressica. Guardate in terza, e troverete l’alunna più brava e intelligente della classe che con la scusa della dieta non vuole smettere di perdere chili. Guardate in ultima e troverete una ragazza che ha disperatamente bisogno di comprensione, di essere salvata. Guardatela bene e forse noterete i graffi sul braccio, gli occhi spenti, la paura. Paura di non essere abbastanza, di deludere i propri genitori, di restare sola. Perchè è questo che siamo: una generazione impaurita e fragile di cui nessuno si occupa. Perchè farlo? Ci insegnate il francese, l’inglese, la matematica. Ma chi si occupa di insegnarci come affrontare le vere difficoltà? Chi si è mai fermato un attimo a pensare se uno dei suoi studenti ha mai tentato il suicidio? Io me lo chiedo ogni giorno, se uno dei miei compagni ci ha mai provato. Aprite gli occhi: che senso hanno tutti i progetti sul fumo dannoso, quando persone come me non sanno neanche se arriveranno a domani? Credetemi, non ho paura di qualcosa che mi potrebbe far venire un tumore, ho paura di non svegliarmi domattina perchè qualcosa è andato storto oggi. Perchè vi comportate come me non sanno neanche se arriveranno a domani? Credetemi, non ho paura di qualcosa che mi potrebbe far venire un tumore, ho paura di non svegliarmi domattina perchè qualcosa è andato storto oggi. Perchè vi comportate come se queste cose fossero solo favole? “L’autolesionismo è per emo” “L’anoressia può essere fermata” Siamo adulti, parliamo seriamente. Sono cose serie, l’autolesionismo non è così semplice e non lo sono nemmeno i disturbi alimentari. Cari professori, vi invito a fare un giro nella mia testa. Tenetevi forte, perchè vi farà paura: è quasi tutto buio, con mostri che divorano la mia autostima, la mia speranza, la mia vita.
Biancacomeillatteneracomelamorte (via biancacomeillatteneracomelamorte)

(via nonpuoiaggiustareilmiocuore)

358 note

Nella vita mi sono sentita dire poche cose belle, pochi complimenti, ho ricevuto pochi abbracci, poche strette di mano.
Mi ricordo di tutte le persone che hanno capito qualcosa di me, di tutte quelle che mi hanno regalato dei fiori, che mi hanno sorriso senza un perché, di tutte quelle che mi parlano perché sanno che so ascoltare, di quelle che mi ascoltano.
Molte parole sono entrate nella mia vita e me l’hanno sconvolta, molte delle quali sono state tue.
Le custodisco quasi come un segreto, come una vecchia foto, come un libro che mi ha rapito il cuore.
Tu hai fatto lo stesso, io ti custodisco, per non dimenticarti.
Alice Giaquinta (via comefiorialvento)

(via scusamatiamo)

49 note

Hai presente quando sei andato a letto alle 3 perchè sei triste, incazzato confuso, ti sei svegliato alle 6.30 di mattina trascinandoti giù dal letto, fai lo zaino perchè la sera prima non ne avevi voglia, ti lavi la faccia, ti vesti al freddo, vai alla fermata, è inverno, c’è buio, piove come non so cosa, non hai l’ombrello, sali sul pullman, è talmente pieno che stai in piedi senza attaccarti a nulla, arrivi a scuola, non hai fatto i compiti prendi sgridate, ti consegnano una verifica in cui hai preso 2, fai casino e il professore ti mette da solo in prima fila con una nota, all’intervallo cerchi soldi per mangiare perchè li hai dimenticati, ne trovi un po’ ma ti mancano 5 centesimi, non li trovi da nessuna parte e finisci per non mangiare, esci, piove ancora, il pullman è ancora pieno come quello precedente, arrivi a casa distrutto, mangi, le senti su dai tuoi per i voti e decidono di non farti uscire per punizione, a quel punto prendi il cellulare stai per scrivere ai tuoi amici ‘non posso venire oggi’ e ti si spegne perchè è scarico, allora cerchi il caricatore, lo carichi e lo scrivi, non prende il wi-fi, allora accendi il 3G e solo dopo averlo fatto ti ricordi di non avere credito,stai tutto il giorno a casa a non fare niente, magari aspettando un messaggio che non arriverà mai, su Facebook pieno di stati depressi, mentre ascolti canzoni depresse.La sera ti metti a letto e nonostante tu abbia sonno non riesci a dormire per i troppi pensieri, sai che ti aspetta un’altra giornata orrida, alla fine ti addormenti triste sapendo che ti sveglierai triste.
(via unragazzocomune)

(via nonpuoiaggiustareilmiocuore)